• Fiori
    Fiori, 1933, Courtesy Galleria Tega (partic.)
  • Natura morta
    Natura morta con la scritta Feste, 1927, Courtesy Galleria Tega (partic.)
  • Ritratto
    Ritratto di Rico, 1949, Collezione privata (partic.)
  • Venezia
    Venezia, piazzetta San Marco, 1947, Collezione privata (partic.)
Associazione

L'Associazione

L'Associazione per Filippo de Pisis nasce nel 1993 come naturale continuazione del lavoro svolto tra il 1974 e il 1991 di raccolta del materiale finalizzato alla pubblicazione del Catalogo Generale (Electa, Milano 1991). Scopo dell'Associazione è tutelare la figura dell'artista e difendere il suo patrimonio artistico dalle contraffazioni e dagli illeciti attraverso l'esame, lo studio e l'autentica delle opere. Inoltre l'Associazione raccoglie, cataloga e archivia tutta la documentazione relativa all'opera e alla persona di Filippo de Pisis.

LEGGI ALTRO
Archivio

Archivio

L'Archivio si occupa di promuovere e valorizzare l'opera e la figura di Filippo de Pisis attraverso l'organizzazione e la curatela di esposizioni, il sostegno e la promozione di pubblicazioni e il patrocinio e il supporto a studiosi, enti pubblici e privati interessati ad approfondire la ricerca sui diversi aspetti della produzione artistica di Filippo de Pisis. Inoltre l'Archivio, impegnandosi a raccogliere e organizzare tutto il materiale riguardante la figura dell'artista, è un punto di riferimento per i ricercatori con una biblioteca che consta più di cento volumi.

LEGGI ALTRO
Filippo de Pisis

Filippo de Pisis

Luigi Filippo Tibertelli nasce a Ferrara nel 1896. Talento creativo e versatile, dimostra fin da giovane un temperamento intellettuale e inclinazioni letterarie, nonostante l'educazione ricevuta l'avesse portato a prendere anche lezioni di pittura. Si iscrive quindi alla Facoltà di Lettere all'università di Bologna e fin dai primi scritti, insieme alla sorella maggiore Ernesta (anche lei brillante intellettuale) recupera, dall'avo Filippo Tibertelli de Pisis, la parte decaduta del cognome firmandosi "Filippo de Pisis".

LEGGI ALTRO